UTOPIA

 

PANTHEON

 

COSTITUZIONE DELLO STATO DI UTOPIA (o COSTITUZIONE UNIVERSALE)

1. Va affermato che il principio della Ragione è universale. Esso è l’unico, per quanto relativo e limitato, a poter essere utilizzato per  dirimere, quando sorgono, le controversie tra gli Uomini. Esso si applica all’interno degli Stati e fra gli Stati.

2. Tutti gli uomini meritano lo stesso rispetto, perchè sono uguali al giudizio della Ragione. Essi formano l’Umanità Universale. Ogni uomo agisce promuovendo le migliori condizioni di vita per tutti gli altri uomini e, così, protegge l’Umanità, nel rispetto del principio di Ragione. La Vita non può essere svilita o mortificata. La vita di ogni individuo è unica e gli appartiene in modo esclusivo, inalienabile ed incomprimibile.  Se una vita dipende dal sacrificio di un’altra dovrà essere usato il principio di Ragione per difendere la più meritevole. Poichè non si può stabilire una graduatoria di merito oggettiva, il principio di Ragione richiede che in primo luogo si cerchi il consenso delle parti, e, in mancanza o nell’impossibilità, richiede che la questione sia regolata secondo la Legge dello Stato. Il principio di Ragione esclude che le questioni possano assurgere a “questioni di principio astratto”.

3. Gli uomini sono tutti uguali. Essi si riconoscono mutualmente e si aiutano nel nome della Solidarietà Universale. Ogni uomo si nutre di una cultura conforme alla propria educazione. Ogni fede religiosa ed ogni forma di credenza è manifestazione della cultura degli uomini. In quanto tali esse si ispirano al criterio del reciproco riconoscimento.

4.  Gli Uomini, e per essi gli Stati, promuovono ogni iniziativa ed ogni attività che favorisca l’istruzione individuale, ispirata al principio dello scambio  e del mutuo riconoscimento culturale fra gli uomini. L’istruzione la forma di educazione dell’Umanità Universale.

5. La varietà delle Culture è la ricchezza dell’Umanità Universale. Le differenze di pensiero, di fede e di mezzi  di comunazione ed espressivi sono le forme attraverso cui si accresce la ricchezza dell’Umanità Universale. Il patrimonio delle Culture è unico e indivisibile. Esso va protetto da ogni uomo e garantisce la cultura dell’intera Umanità Universale e, in essa, di ciascun Popolo.

6. L’idea di Popolo deve necessariamente trovare un corrispettivo riconoscimento in quella di Umanità. Nessun Popolo potrà considerarsi libero e sicuro  e potrà essere sottratto al pericolo di vedersi privato dell’identità culturale che lo caratterizza in modo specifico, se non vengono promossi, riconosciuti e protetti, da parte di ciascun Uomo e di ciascun Popolo, i Diritti Fondamentali dell’Umanità Universale.

7. La Storia dell’Uomo è il terreno che nutre la pianta dell’Umanità. Deve essere promossa la costruzione e la diffusione della conoscenza della Storia Universale.  Deve essere riconosciuta una scala universale per la misurazione del Tempo Storico, che è l’unità di misura del tempo dell’Umanità, adottata di ogni Popolo.

8. Le memorie storiche sono le tracce materiali del cammino dell’Umanità Universale sulla via della  costruzione della Cultura Universale. Esse sono patrimonio indivisibile dell’Umanità. Per i monumenti, i siti archeologici e le opere d’arte e culturali deve essere istituito un regime di proprietà internazionale che assicuri a tutta l’Umanità la fruizione del patrimonio storico-artistico-culturale. Tali beni, ovunque si trovino,  appartengono comunque alle culture dei Popoli d’Origine e ne costituiscono fondamento inalienabile. I possessori materiali di tali beni sono responsabili della loro conservazione e protezione e devono renderli fruibili per l’intera Umanità.  Deve essere promossa ogni iniziativa volta a rendere l’Umanità Universale consapevole che tale patrimonio è unico ed indivisibile.

9. Il patrimonio culturale dell’Umanità deve trovare accoglienza in una Memoria Universale, collettivamente riconosciuta e fruibile da ogni uomo. Il patrimonio storico e culturale deve essere riconosciuto Patrimonio dell’Umanità Universale. Ogni uomo deve essere messo in condizioni di fruire liberamente  di questo Patrimonio. Ad ogni uomo devono essere garantite le forme più ampie e le tecnologie più idonee per favorire la partecipazione attiva al godimento ed all’accrescimento del patrimonio storico e culturale.

10. Per realizzare l’ideale di Umanità Universale, gli Stati nazionali accolgono la presente Costituzione. Nei loro Statuti è inserita una formula che ne disponga lo scioglimento  in vista della realizzazione dello Stato di Utopia.

___________________________________________________________________________________________________________________________________________

I princìpi cui si ispira la Costituzione Universale sono compendiati nella seguente scala naturale conosciuta da tutti i popoli in tutti i tempi dei tempi:

1. La Fonte della Vita.

2. La Pianta della Fertilità.

3. L’Albero della Conoscenza.

___________________________________________________________________________________________________________________________________________

Un pensiero riguardo “UTOPIA

I COMMENTI SONO GRADITI

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...