FRUITS

Photo by Pierperrone

Photo by Pierperrone

Esercita un’attrazione fisica, sensuale, un fascino conturbante, quasi erotica, essere catturati dall’intimità della natura.
Guardare i colori dei fiori, sentirne gli effluvi, umidi e dolci, densi ed eccitanti è piacere dei sensi, un piacere quasi fisico, una stimolazione che in primavera ha a che fare con l’esplosione ormonale della vita che si offre interamente nuda, nella sua splendente bellezza, ai baci luccicanti del sole ed alle carezze tiepide dell’aria.
I fiori esercitano questo potere usando i colori, i profumi, ed anche la carnosità morbida, soffice, lieve, leggera e setosa dei petali o il verde tenero e acerbo delle foglie…
Niente di male se al penetrante odore un pò aspro della linfa di alberi e piante ed all’inebriante malìa floreale non possono sfuggire creature innocenti e pure come le farfalle, le api, e le vespe, o le coccinelle, i maggiolini, le mosche, i grilli, i bombi ed ogni altro tipo e genere di calabrone volante o strisciante, chiamati, guarda un pò, insetti pronubi…
I frutti aggiungono anche un altro piacere all’amplesso naturale, più diretto e irresistibile, il piacere orale, la soddisfazione primordiale ed irresistibile del primo bisogno di ogni creatura.
Le sensazioni della dolcezza, dell’appagamento sazio, della pienezza dei sensi vengono dalla prima nutrizione, dal suggere ebbro, dall’abbandono estasiato…
Godimento totale di sapore, odore e colore sono, credo, il primo piacere pieno e completo a cui si abbandona ogni nuovo essere che viene nutrito e lo sfinimento dei sensi che ne segue è l’anticipazione dell’estasi amorosa dei sensi adulti.
Ma, nella creatura che si sazia del seno materno, vi è qualcosa di più che nell’amante sfinito: l’innocente certezza che nessun tradimento potrà mai porre termine al piacere ed al ripetersi del piacere.
I frutti richiamano questo primordiale impeto della natura, quasi fossero l’ambrosia concessa all’uomo!

Beh, consiglio sempre di impostare il video sulla massima qualità di definizione dell’immagine ed a tutto schermo e… buona visione e ascolto.

6 thoughts on “FRUITS

  1. La natura si risveglia cantando il suo inno all’amore e comincia a donarci i suoi frutti estivi, con la loro dolcezza, dalla polpa succosa che nutre e disseta….
    Dalla finestra aperta mi arriva forte (questa è la sua ora, quella in cui inizia il suo canto d’amore) il profumo del gelsomino…inebriante, che rapisce i sensi fin quasi ad ubriacarli…qui intorno quasi ogni giardino ne è pieno e ti assicuro che il profumo riempie l’aria!
    A volte l’uomo si sente tanto grande ma cosa c’è di diverso fra lui..lei..e i fiori, gli animali, la vita tutta? cambia il modo di manifestarsi ma l’istinto è lo stesso, dall’innamoramento al piacere alla nascita del frutto….
    Intanto lo spirito si esalta al vedere tanta bellezza riunita in questo meraviglioso video….

    Mi piace

    • Grazie, cara Fausta.
      Hai ragione, l’uomo crede di essere superiore alla natura, di poterla dominare e di potersene affrancare, ma finisce sempre per ingannarsi da solo.
      Un caro abbraccio,
      Piero

      Mi piace

  2. Grazie per il video, musica che spinge a ballare, colori inebrianti. Peccato che io non sia una bella penna come te, Fausta ed altri , sono incapace di descrizioni così belle, profonde ed emozionanti. Ciao Piero e buona domenica.

    Mi piace

    • Cara Lucetta, sono certo che hai un animo sensibile come quello di Fausta o il mio, e forse anche di più.
      Il bello sta negli occhi di chi guarda, così dice il filosofo.
      Quindi, non posso ce ringraziarti se ti è piaciuto il video… fotomusicale.
      A me fa piacere se con le tue parole lasci il segno su queste pagine, sono importanti, le tue parole, che, ne sono sicuro, sanno esprimere i tuoi sentimenti in modo perfetto.
      Non occorre altro.
      Un caro saluto
      Piero

      Mi piace

  3. Bello il video ed azzeccatissima la colonna sonora, così allegra, leggera e spensierata…
    I colori e i profumi e i sapori. Hai ragione…fanno parte di noi, della nostra natura che spesso soffochiamo presi da altre cose. Ma non sarà un caso se proprio essi, sono capaci di riportare alla memoria episodi intensi della nostra vita. Bastano un profumo, un sapore, un colore o un suono, per sprofondare in sensazioni già vissute ed impresse dentro di noi.
    Capisci ora perchè m’immergo sempre con gioia nell’intimità del mio piccolo giardino?🙂
    Un abbraccio

    Mi piace

    • Mia cara Patrizia, siamo come quei frutti, o quei fiori, belli, coloratissimi, dolci, profumati (beh, non proprio sempre, si direbbe, certe volte…), appetitosi… no?
      Allora, viva l’inno ai frutti!
      Un bacio,
      Piero

      Mi piace

I COMMENTI SONO GRADITI

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...