SPRING

Photo by Pierperrone Photopost cliccare sulla foto, oppure qui
Photo by Pierperrone  –  Photopost: cliccare sulla foto, oppure qui

Passeggiare in questi dolci giorni primaverili arricchisce l’anima, oltre che corroborare un pò il fisico provato dalle troppe ore di poltrona in ufficio.
E dato che ormai siamo dotati di fotocamere telefoniche sempre più perfezionate, possiamo catturare schegge di primavera e portarcele a casa come pepite, o gemme, rapite al ventre della montagna o, meglio, all’azzurra volta del cristallo celeste.
Schegge di gemme colorate, pepite preziose più di gioielli d’oreficeria.
La natura compie il suo miracolo, in questi giorni, mostrando ad ognuno che ogni cosa si trasforma, muta, scorre e niente resta imperituro o eterno, immobile e fisso.
Gli occhi, nel mirino della fotocamera, godono dello spettacolo di un mondo che abita nel fondo della retina, anzi più giù, o più in fondo, là, in quell’ombra che chiamiamo anima, pronta a brillare del riflesso della luce e della vita.
E, come una fonte miracolosa, sa restituire allo sguardo molto più di ciò che la semplice luce ha potuto illuminare.
Un fiore, per esempio, diventa colore, intenso come sangue, o come umore o essenza pregiata, e diventa, andando più a fondo, anche profumo, come se quell’essenza si facesse sensuale creatura, fiore che si fa carne, morbida, tiepida, nuda, generosa, desiderosa di dare e ricevere piacere come la Ninfa di Primavera.
Non si può sfuggire al richiamo di un fiore in primavera.
Amante al cui fascino non si può che cedere.
Così, una foto, la primavera stessa, diventano un pò una festa della natura, una festa di Afrodite… e si può anche comprendere, anzi, sperimentare ogni volta, e vivere su se stessi, e con se stessi, sulla propria pelle, sul proprio corpo, nel proprio essere più intimo e profondo, quanta è la forza, il richiamo, dei sensi…
E la natura compie, si, ad ogni primavera, il suo miracolo eccelso, che possiamo fare entrare in una foto, se vogliamo, o nel cuore, se si preferisce.
Ed io lo preferisco.
E sento, e comprendo, che il miracolo di ogni vita, per quanto precario sia, è spiegabile solo se partecipa del miracolo della primavera, che altro, poi, non è, se non uno dei mille nomi della dea Afrodite, o Lilith, o Venus, o Isis…


– guarda il video direttamente su youtube e impostalo in alta definizione! –

6 pensieri riguardo “SPRING

  1. Armonie di immagini e musica ingannano la mente regalandoci profumi. Una splendida passeggiata tra amici chiacchierando sul tempo, sulla bellezza della natura in festa e sulle nostre parole che offriamo alla rete. A me fa molto bene trascorrere qualche minuto in questo luogo Piero, dove si percepisce un semplice comune sentire.
    Un caro saluto
    Francesco

    Mi piace

  2. Ma che meraviglia! Non so dire di più… sai che con la natura, con me, sfondi una porta aperta. E’ vero, è piacevole e rasserenante ritagliarsi questi momenti e dio solo sa se ne abbiamo bisogno in questi nostri giorni! Lo faccio spesso anch’io e quello che ci guadagno cerco di serbarlo bene dentro me. Anche curare il mio piccolo giardino è meglio di una seduta dall’analista, credimi.
    Belle le foto, quel glicine lascia senza fiato… Anche se io preferisco quelle “al naturale”, senza molti effetti. Non so perchè, ma mi emozionano di più. Ma questo ovviamente, è solo un parere personale.
    Grazie per questa bella passeggiata :-))
    Un abbraccio

    Mi piace

    1. Grazie a te per la compagnia (purtroppo solo virtuale).
      Le foto le ho un pò truccate anche perchè non erano del tutto presentabili al naturale. Problemi con l’inquadratura e con la qualità dell’immagine del telefonino… ma tanto che fa? L’importante era poter condividere la passeggiata con gli amici.
      Un abbraccio sempre,
      Piero

      Mi piace

    1. Carissima Fausta, hai proprio ragione, ogni volta, è un’emozione uguale, che passa da dentro la chimica dei ricordi.
      Io la chiamo così perchè è una sensazione fisica, corporea, quella di certi momenti in cui la memoria si innesta sul presente come un presente vivo ancora…

      Un abbraccio,
      Piero

      Mi piace

I COMMENTI SONO GRADITI

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...