CIAO, CARO PRESIDENTE, MI MANCHERAI !

Il Presidente Napolitano lascia il QUIRINALE, 14/01/2015.
Il Presidente Napolitano lascia il QUIRINALE, 14/01/2015.

6 pensieri riguardo “CIAO, CARO PRESIDENTE, MI MANCHERAI !

  1. Non sopporto lo scatenarsi dei commenti malevoli nei suoi confronti…. che brutto vizio questo degli Italiani!!!
    Nessuno è perfetto ma secondo me ha fatto il suo dovere, almeno ha fatto quello che ha ritenuto suo dovere….

    Mi piace

  2. Gli italiani sono quello che sono, come ben sappiamo e come vediamo specialmente in politica.
    Ormai è diventato un gioco, un tiro del cecchino, tutti ben nascosti dietro un muro di parole pronti a lanciare le pietre per lapidare chiunque faccia qualcosa.
    Non voglio giustificare nè i ladri, nè i politici arraffoni, nè quelli boriosi e spocchiosi, nè quelli volgari e pieni di sè sdoganati dalla politica degli ultimi 2 decenni, ma addirittura, questi nuovi – dico dei grillini, in particolare – mi sembrano surreali, macchiette della politica: non hanno fatto un beneamato tubo, per tutta la vita, e tantomeno in Parlamento, e si danno delle arie da Savonarola…
    No, così l’Italia muore, è sicuro.
    Napolitano ci ha salvati, cara Fausta.
    Saremmo finiti preda dell’impresario televisivo, in una repubblica delle banane di tipo sudamericano trapiantato in Italia.
    Lui ci ha messo la pezza, salvandoci.
    Cosa poteva pensare qualsiasi Paese normale d’Europa o del mondo, di fronte alla tragicomica esibizione di Boss, Berlusconi, Ruby, Gheddafi e cavalline storne amazzoni recuperate da Lele Mora ed Emilio Fede?
    Il troiaio (senza offendere le troie, che poverette ci mettono il corpo, loro, ed esercitano il mestiere più antico del mondo), era diventata l’Italia, il paese da burla, da operetta, da melodramma, da soap opera…
    Cara Fausta, che incubo abbiamo vissuto!
    Penso alla consigliera Minetti, alle subrettine fatte ministre, alle olgettine pagate a cinquemilaeuroalmese… per generosità…
    Penso a Salvini che ha votato per Rubyrubacuori e oggi fa la vergine santa in processione…
    Quanta siderale distanza fra il nostro Giorgio e quel ciarpame umano, prima ancora che politico.
    E poi, dopo, quando finalmente ci saremmo dovuti liberare di quella zavorra parassitaria?
    Eccoli là.
    La squadra approdata in parlamento al seguito del guitto da palcoscenico, arricchito grazie alle televisioni, che per recitare ha strisciato in tutti i salotti dei produttori televisivi, che per fare ridere urlava e si dimenava come un ossesso…
    E che hanno fatto?
    Tutti predicatori Savonarola!
    E che diamine, non ne bastava uno solo?!
    E dopo?
    Per eleggere un presidente nuovo?
    i 101 congiurati, 101 Bruti col pugnale sotto la tunica del voto segreto.
    101 colpi alla schiena del Cesare bolognese (Prodi)!
    Bella l’Italia che oggi critica Napolitano.
    Almeno, quello è stato un uomo politico vero, normale, pur’anche un re nel regno di Pulcinella.
    Ma una statua, gli dovremmo fare, pure con gli errori commessi.
    Santo vivo!!!
    Un abbraccio, Faustì.
    Piero

    Mi piace

  3. Sono d’accordissimo, Piero! Cosa succederà ora che di persone serie sembra non essere rimasta che l’ombra? (non che non ci sarebbero persone serie e qualificate ma chiaramente non fanno piacere ai nuovi pagliacci della politica né al pagliaccio per antonomasia che continua ad imperversare)

    Mi piace

  4. Carissima Fausta,
    siamo sulla lama di un rasoio, ogni scivolone ci potrà far male.
    Non sappiamo cosa accadrà, non abbiamo poteri divinatori, ma forse anche loro, i politici, si faranno male, molto male, se falliscono questo colpo qui.
    In fondo, conviene più a loro portare in porto questa barca nel migliore dei modi.
    …poi, è vero, noi abbiamo anche i capitani schettino…
    Vedremo, cara Fausta.
    Stiamo con le dita incrociate.
    Piero

    Mi piace

  5. Negli anni del suo… novennato, carissima Mistral, ho cercato una strada per … dimettermi da italiano, perchè questi nove anni hanno rappresentato un’iperbole, al ribasso, del declino italiano (ma non solo italiano).
    Ma dimettersi da questo… incarico non è possibile, come non è possibile ogni fuga da se stessi e da quello che si è: sono, mi piaccia o meno, tra le altre cose, anche italiano.
    Essere italiano, poi, non è un verbo che si declina solo al presente, ma anche al passato, e soprattutto al futuro: questa grammatica mette voti certamente insufficienti al tempo presente, per quello passato bisogna distinguere anche.. le altre materie, se in storia non va per niente bene, in arte, invece, non ci possiamo lamentare, e neanche in geografia, nè in archietttura… ma è soprattutto al futuro che io guardo e… poichè ho un figlio, che è come avere il cordone ombelicale che mi lega al futuro d’Italia, devo mettere voti alti, a quel futuro, anche se solo per ottimismo della volontà, più che della ragione.
    Questo penso: il novennato che si è chiuso è stato quel che è stato, e nel mio convicimento le responsabilità del male che abbiamo vissuto sono variegate, le colpe di quel male non sono uguali per tutti, le punizioni, o le penitenze, sono diverse.
    Insomma non tratto tutti allo stesso modo, distinguo… fior da fiore… o spina da spina, che è più preciso.

    Ma tutto questo non implica alcun giudizio sul tuo pensiero.
    Mi piacciono le differenze, ho insegnato a mio figlio che esse siano una ricchezza, non un problema.
    Mi piace il confronto, purchè sia rispettoso e reciproco.
    Penso che il bene ed il male stiano spesso, intrecciati inestricabilmente e che viaggiano sempre dentro ognuno di noi.
    Diffido delle certezze.
    Penso che “verità” sia una parola che si declina solo al plurale.
    Come “identità”.
    Come “libertà”.
    Eccetera eccetera…

    Un abbraccio, e anche un bacio,
    Piero

    Mi piace

I COMMENTI SONO GRADITI

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...