MARINA

Marina.
Il tuo nome è perfetto.
Come la spuma da cui, gemma, sei d’improvviso spuntata.
Perla del mare, preziosa.
Lacrima divina.
Figlia di Posidone e d’una nera principessa straniera.
Per occhi due stelle, belle scintille.
Nel cuore un pozzo infinito.
Il tuo primo vagito è l’urlo dell’oceano lontano che sferza la piatta terra sabbiosa.
Il tuo primo respiro è la tempesta che si propaga cupa sul mondo distratto.
Impazzite, le onde si accavallano ai tuoi piedi t’offrono in dono i tesori nascosti nel mare.
Ossa scintillanti d’ori e denti di brillanti pietre preziose, crani d’avorio candidi e carni morbide e odorose degli umori d’amore.
E alghe, colorate, e creature marine a milioni e milioni.
E, sopra, nel cielo tremendo, le nubi nere della notte si sono squarciate come una ferita profonda.
L’occhio degli dei s’è affacciato, impaurito, a guardare.
Tu, nuova Regina, sei venuta dal mare.
Sei venuta per conquistare l’intero universo su un cocchio di conchiglie perlate trainato da fieri cavalli marini.
Porti il tridente stretto fra i denti, e una lama, al fianco, per spodestare le creature dei cieli.
Marina.
Il tuo destino è perfetto.
Già scritto nell’occhio del vortice nero in cui s’è incuneata la prora puntuta della scialuppa che ti ha sputata sul mondo.
Dal centro dell’oceano infinito a quello della sconfinata volta celeste corre la via su cui camminerai, Marina.
Noi ti vediamo!
Per un attimo solo.
Poi, d’incanto, sparisci.
Ti nascondi, ora, alla vista di noi comuni mortali.
Si parlerà per sempre di te come d’una dea regina bambina.
Si propagherà la tua memoria ben oltre gli anni della tua esistenza mortale.
Resterà per sempre, il tuo nome perfetto.
Marina.
Creatura marina.

4 thoughts on “MARINA

  1. Come vorrei che questa bimba diventasse davvero una piccola regina, padrona della propria vita e del proprio destino. Come vorrei Amico caro, che tutta la tenerezza che traspira dalle tue parole, potesse avvolgerla e non lasciarla più… Come vorrei che la speranza, la dolcezza e la forza che le colorano gli occhi, diventassero certezza di una vita degna. Vorrei…voglio sperare anch’io con lei, e con quella madre dagli occhi tristi…
    Ciao e un abbraccio grande

    Mi piace

  2. Mia Patrizia carissima, nessuno di noi può sapere cosa riserva il futuro ad una creatura.
    Certo, siamo autorizzati ad immaginare che per Marina, chiamiamola così, ci sarà un futuro difficile, o forse anche peggio.
    Ma nessuno sa davvero cosa le spetterà domani.
    La vita è così, piena di sorprese imprevedibili, nel bene e nel male.
    Ad una creatura così lasciamo almeno il dono di una speranza, una dolcezza, parole come caramelle…
    Per una bimba si può.
    Forse si deve.
    Perchè, certo, quella bimba già conosce il dolore, lo prende dal seno materno, conosce la discriminazione, l’ha respirata dal fiato della madre, conosce sicuramente anche la fame e la privazione, glieli ha passati la vita che scorre nel sangue della madre…
    Le mie parole non le conoscerà mai e quindi non potranno provocarle la carie dei denti.
    Così, almeno, al mio “benvenuta al mondo”, resterà il piccolo valore simbolico di dare voce al cuore.
    Poi, che quella voce la ascoltino pochi amici affezionati, basta.
    In fondo è già qualcosa avere questa piccola famigliola virtuale.
    Tra questi, alcuni amici, qualcuno in particolare, è diventata una vera Amica, anche se non ho mai potuto abbracciarla o bere insieme un bicchiere di rosso o passare una bella serata a parlare delle cose grandi del mondo… a parte le privazioni, è cosa grande questa!
    Per questo ti abbraccio e ti stringo forte.
    Piero

    Mi piace

  3. Mi hai lasciato senza parole…. hai avvolto questa piccina di un manto di poesia, posta in una culla morbida e calda….
    Sai, è un sogno che faccio guardando quei tanti piccoli che arrivano sulle nostre coste. A volte c’è qualcuno che li prende in braccio e li stringe con tenerezza….poi?
    Spero sempre che non sia un’utopia, che prima o poi arrivi per loro il momento della pace…
    Intanto ti ringrazio perché è stato davvero bello leggerti! Come è bello sempre….ma forse oggi con un sorriso in più….

    Mi piace

  4. Cara Fausta, grazie sempre a te!
    E’ bello condividere con amici i sentimenti di cose delicate come questa.
    Mentre scrivevo, pensavo a quante possibilità c’erano di essere preso per un pazzo, per un cattocomunista, per un visionario idealista…
    E pure, invece, sono giunte solo parole di forte condivisione.
    Grazie, grazie davvero.
    Soprattutto a nome di Marina.
    Un abbraccio,
    Piero

    Mi piace

I COMMENTI SONO GRADITI

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...