IL VIAGGIO DELLA BALENA

L'ULTIMO VIAGGIO

L’ULTIMO VIAGGIO

Viaggia, ora, il corpo della balena,
scortato da una flotta di guardiani,
quasi temessero che la morta bestia,
con sussulto estremo, o con un colpo
della coda, affilata e piatta, potesse,
ancora adesso, schiaffeggiare il mare.

Viaggia e va, ora, alla meta estrema,
la balena e il freddo mare nero gela,
ora, mentre in cielo le spente stelle
si ritirano in silenzio, o piangono,
forse, amare lacrime d’argento opaco.
Ancora adesso sciaborda triste il mare.

Viaggia lenta, la balena, pesantemente,
trascinando il morto scafo all’officina
dei fuochi di Vulcano, sotto un monte,
nella bocca dell’inferno ch’erutta lave
e fiamme che divoreranno, a poco a poco,
domani, il corpo di metallo galleggiante.

6 thoughts on “IL VIAGGIO DELLA BALENA

  1. Quanto male ha portato la presunzione e l’inettitudine di un uomo!
    Ora, gigantesca culla, la nave porterà con sé le voci ormai spente di quanti avevano sognato giorni di festa ed hanno terminato il loro viaggio non nell’abbraccio dei loro cari ma nelle gelide profondità di un mare ormai ostile….

    Mi piace

  2. Se ne va, col suo carico di dolore e morte. E’ un oggetto, ma non so perchè( e nemmeno so se sia tanto normale da parte mia) ho provato pena per questa nave che senza colpa ha fatto danni. Verrà distrutta immagino, ma nulla potrò far scomparire tutto il dolore e le lacrime. Come sempre del resto. Le cose non hanno colpa, sono gli uomini a decidere e io spero che quel dolore e quelle lacrime non spariscano mai dalla coscienza di chi ha causato tutto questo: il prima e il dopo. Perchè oltre alla morte di tante persone dovrebbero essere imputate a questi scriteriati (uno o più che siano) anche le ferite al mare causate dal lungo sostare della carcassa in quel luogo.
    Un abbraccio

    Mi piace

  3. Cara Fausta,
    quella balena porta nella pancia tanti poveri Geppetti che un misero Pinocchio ha abbandonato in modo codardo.
    Speriamo che finisca presto anche la parata mediatica che, francamente, trovo davvero disgustosa.
    Ed anche il ronzare degli interessati mosconi attorno al marciume della mela bacata.
    L’unica buona notizia è che ora il Giglio può tornare a fiorire… anche se ciò potrebbe non piacere a chi si era abituato agli incassi dei guardoni.
    Un abbraccio,
    piero

    Mi piace

  4. Carissima Patrizia,
    è vero, possiamo dire che quel relitto fa quasi tenerezza.
    Povera, innocente vittima diventata monumento dell’umana presunzione.
    Ma, come cosa inanimata, innocente e pura.
    In questa storia c’è materiale per un romanzo intenso come la Moby Dick di Melville.
    La Tragedia, da una parte, immane e appariscente, quasi volgarmente provocata ed esposta: questo, la prima parte. Con gli annessi dei personaggi, l’eroe, il codardo, la pupa, le vittime, contorno di balli, saloni, luci sfavillanti.
    E poi la Volontà di cancellare la Tragedia, questo nella seconda parte, con profusione di mezzi tecnici, controfigure e stunt man, lapilli e lave…
    Ma la ferita resta.
    La leggeremo nei libri di storia.
    Non basterà smontare pezzo per pezzo la grande Balena.
    Resta l’Onta.
    Come per il Titanic.
    O per l’Hindemburg Zeppelin.
    Monumenti alla vanagloria.
    Naufragati nelle spume dell’oceano o tra le fiamme dell’inferno in cielo.
    Ma alla Tragedia della Concordia si aggiunge un fattore che la rende perfetta per il suo ruolo di rappresentare il Male in maniera assoluta, la mano sciagurata dell’uomo, che ha guidato la sorte nefasta, l’ha determinata e ha cercato anche di nascondere le prove.
    Negli altri due casi, la colpa ricade sul Fato.
    In questo, invece, sull’uomo.

    Un abbraccio.
    Piero

    Mi piace

I COMMENTI SONO GRADITI

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...