I’M SO

a

Tanto, perchè il mio sangue scorra,

e continui, testardo, la sua corsa,

libero, lungo la mia pista. E il corpo,

pigro, trascini in terra il fragile peso.

a

Tanto, perchè nei miei occhi brilli

il riflesso di lontana luce profonda,

voce del mio rosso sangue febbrile,

calore dei miei giorni, sole di porpora.

a

Tanto, perchè la mia saetta si libri

e, fendendo il cielo del mio tempo,

tracci la mia rotta. Brilli la sua scia,

cometa della notte, sulla mia pista !

7 thoughts on “I’M SO

  1. Splendido video. Adoro questo film, credo sia uno di quelli che ho rivisto più volte. Lo vidi che ero ragazzina…non ci capii molto ma mi piaceva la musica, l’ambientazione, l’originalità. Poi ogni volta che l’ho rivisto ho colto qualcosa di nuovo. La figura di Cristo uomo che incarna tutte le debolezze e le grandiosità dell’uomo: Ogni figura viene presentata coi i due lati: il chiaro e lo scuro, ombre e luce.
    Bellissimi i tuoi versi che leggo come una trasposizione in versi di questo messaggio. Possibilità.Se c’è luce c’è anche possibilità.
    Mi piace questo passaggio dalla terra al cielo, questo crescendo di immagini e luce. Se fosse musica sarebbe potente e dolce nello stesso tempo,ed arrabbiata forse e, e incisiva, ostinata.
    Un abbraccio

    Mi piace

  2. Cara Patrizia,
    questo film l’ho visto che ero adolescente,nel 1973, quando è uscito, avevo 14 anni. Io l’avrò visto nel 74. 15 ammi!
    Caspita.

    Quello che mi piace di questo film, che trovo ancora oggi terribile, è il coraggio.
    Il coraggio di dare immagini del Cristo – oltre i testi e oltre le musiche – e immagini della sua terra e immagini del suo mondo, amici e nemici, piene di realtà.
    Un Cristo, come lo vedo io, che non ha granchè di sacro. O almeno al quale importa abbastanza poco la sua natura divina.
    In questo film ci sono i bianchi e i negri, ci sono i carri armati, c’è la violenza, c’è l’amore, c’è la cacciata dei mercanti che occupano il tempio… ci sono le contraddizioni del mondo, c’è il mondo…
    C’è quell’aria di prendersi il mondo che c’era in quel tempo.
    Il tempo di Cristo?
    Il tempo degli anni 70?

    Vedi?
    Era questo. Il film era questo. Il Cristo e la sua terribile storia visti con gli occhi di chi vuole prendersi il mondo.
    Non quello che viene predicato dagli altari, che è doventato un paladino del potere.
    Il Cristo, se entrasse in S. Pietro, cosa farebbe, secondo te?
    E se predicasse in Palestina, tra chi sceglierebbe i suoi apostoli?
    E se entrasse a Gerusalemme come sarebbe accolto?
    Ma, di più.
    Dove nascerebbe, oggi, il Cristo eroe/martire?
    Che colore avrebbe la sua pelle?
    Che lingua parlerebbe?
    E come sarebbero distribuiti i ruoli? Chi potrebbe fare la parte di Giuda? Chi quella di Pilato? E di Caifa?

    Una tentazione fortissima, quella di scrivere nuovamente la sua storia.
    Molte volte mi ha tentato e molte volte, alcuni episodi li ho provati.
    Il Cristo, che io vedo così, molto umano, è una parabola della liberazione dell’uomo. Il suo Amore per l’uomo è l’amore dell’uomo per l’Uomo. Nessuna sopraffazione del divino/ultraterreno sul terreno, nessuna prevaricazione del potere del sacro sull’umano…

    I versi (presunti) tu li hai letti come un viaggio dalla terra al cielo, dal basso verso l’alto, una prograssione che ha una continuità. Una possibilità. Impareggiabile lettura, dimostrando, come dici tu,che chi legge dà un proprio significato allo scritto. Io l’avrei raccontata in modo diverso. Ma è proprio questo il bello, no?

    Un caro abbraccio,
    Piero

    Mi piace

  3. Mia cara Minù,
    ti aspetto sempre. Quando hai un minuto, il tuo saluto è davvero benvenuto. Spero che i tuoi impegni abbiano un valore positivo, come tu desideri.
    Baci,
    Piero.

    Mi piace

  4. Bellissimi versi per esprimere l’essenza, ciò che connota veramente un uomo.
    Del film condivido totalmente il tuo pensiero..anch’io in Cristo spesso vedo solo l’uomo con la scintilla di divino come in tutti gli esseri.
    Abbraccio

    Mi piace

I COMMENTI SONO GRADITI

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...