CANTO DEL SOLE CHE SI ALZA

Il sole si alza quando vuole.

Improvviso, forte, bello e potente come un eroe greco, con il suo scudo lucente al braccio ed i dardi baluginanti.

Si leva e la sua luce compie  il miracolo.

Un nuovo giorno.

E’ questo, il miracolo che, ogni giorno, si compie.

Il nuovo giorno che nasce, con i capelli dorati, il sorriso leggero, roseo e vivace, come ogni neonato, affamato e bisognoso di cure.

Ed ogni madre, al mattino, alle prime luci dell’alba, al primo vagito del nuovo giorno che si sveglia, sa che del suo seno tiepido e dolce si nutre quella giovane inerme creatura.

Ogni mattina si compie questo meraviglioso miracolo.

E ogni mattina una madre, felice, sogna, mentre il suo seno nutre il nuovo mondo che nasce.

Ma a volte è un altro il miracolo che al mattino si compie alla prima luce del sole.

Alle volte la notte dura più di una notte soltanto.

La notte, a volte, copre col suo velo di tenebre e oblìo notti più grandi di una notte soltanto.

Sono notti lunge, penose, abitate da incubi e mostri.

Notti in cui annegano uomini, città, nazioni e popoli interi.

Notti senza speranza che, proprio perchè sono senza speranza, sembrano condannate a durare in eterno.

Ma la speranza non riesce a morire.

Soffre di questa sua debolezza e si dispera, piena d’angoscia.

Ma non riesce a morire.

Invoca, certo, la morte e la chiama.

Maledice la sorte e urla.

Ma non può disperare.

E neanche morire.

E’ lei l’araba fenice, è lei, che rinasce ogni volta che muore, inondando il mondo della sua voce e del suo canto.

Quelle notti che, nel buio, hanno perso ogni speranza, loro, si, piangono disperate, finquando non si alza il primo soffio leggero in cui aleggia il bagliore del giorno.

E’ un bagliore, leggero,  appena sfumato.

Un nero meno nero del nero pieno  della notte che, nera, avvolge il mondo per le intere ere della notte assoluta.

Ecco,  è quel lucore che annuncia il volo leggero della lontana fenice, inafferrabile uccello che dalle fantastiche terre dell’oriente odoroso porta ogni giorno la luce nel mondo dell’uomo.

Ma ci sono notti più lunghe.

Ci sono notti in cui sembra che muoia anche quell’angelo alato.

Sembra che muoia, in quelle notti così nere, anche quel gallo che annuncia, ogni mattina, il risorgere della nuova vita che nasce.

Sono notti lunghe, in cui l’uomo si perde.

Notti senza respiro.

Notti in cui la morte sembra esser la padrona del mondo.

Ma la speranza non riesce a morire, neanche in quelle notti abitate da orrendi fantasmi .

La speranza, la speranza, la speranza, seme di vita, manna, germoglio, alimento.

Ecco, in quelle notti il cuore si mette le mani sugli occhi e si ferma.

Attende.

Attende in silenzio.

Si ferma.

In silenzio.

Ma non muore.

Nel cuore ha riposto il suo seme, la fenice dorata.

Lì è deposto, in quel nido.

Lì, la calda speranza lo cova.

E, quando, alla fine, la notte giunge alla fine, quel seme dà il suo frutto.

Il primo raggio di sole lo nutre.

Quel raggio improvviso, scoccato dall’arciere di fuoco che si erge, alto, nel cielo terso, nel cristallo del primo mattino.

Il sole si alza quando vuole, nel cielo di cui è padrone.

Il sole si alza e si abbassa.

Volubile despota gioca col nostro dolore e alimenta la nostra speranza.

Si alza, dondola appeso alle corone di giorni, ai mesi, agli anni che vanno, e poi, felice, ride del suo sorriso di fuoco.

Ma che spettacolo, amore, quando il sole si alza!

Intere città sono lavate dal fiume di luce che sgorga da quella sorgente infuocata.

Gli occhi di dio si sgranano di fronte a tanto vivo spettacolo.

Il sole è padrone, si alza, quando vuole.

Improvviso.

Arciere di fuoco.

La notte si prostra ai suoi piedi.

E il giorno, adolescente imberbe volubile, chiama a sè le forze delle gorgoglianti fontane di vita.

Ecco, in giorni così, il miracolo di ogni giorno è davvero speciale.

Ecco, oggi è un giorno così !

(dedicato ad un giorno in cui la speranza non è morta)

Annunci

10 pensieri riguardo “CANTO DEL SOLE CHE SI ALZA

  1. Tutte le notti piu buie hanno le
    ore contate. Nessuna ombra ha il potere
    di sfidare la luce.
    Esce il sole è tutto il mondo spera ancora.

    Un speranza d’amore per tutti
    Un abbraccio
    Mistral

    Mi piace

  2. Piero che bel canto di speranza, di gioia vitale.. è contagioso.
    Mi piace..il “nuovo miracolo” non è affidato automaticamente solo al sorgere del sole ma è sostenuto dalla pazienza, dall’accudimento, dalla fatica, dalla consapevolezza, dalla speranza..dalla forza stessa della vita.
    Un saluto
    Vera
    Ps. scrivi cose molto belle, ho avuto modo di deliziarmi leggendo i tuoi commenti in giro per i blog.

    Mi piace

  3. Sono in ritardo con le risposte. Sto poco sul computer in questi giorni.

    Mistral, è così, tu hai dato al sole il suo nome di potenza divina.

    Ma il sole è anche una metafora.
    Io dentro, l’altro giorno, avevo un sole così. Impunito. Non un sole come quello di ognio giorno. Un sole speciale. Più luminoso e prepotente. Era il sole di un giorno speciale.
    Quando ci sono giorni così, si deve fersteggiare!
    Ne avremo degli altri, amica mia.
    Sotto quel sole cresce forte la speranza.

    Mi piace

  4. Luisa, certo che è dedicata anche a te: non hai forse anche tu un sole che brilla per te?
    Tu stessa sei il sole per te e sei anche il sole per gli altri che ti hanno vicino.
    Quindi era anche il tuo sole quello di cui ho sentito il calore.

    Un carissimo abbraccio
    Piero

    Mi piace

  5. Cara Vera, grazie di essere passata. Spero ti faccia piacere tornare, questa è anche la tua repubblica, se ti fa piacere.
    Ho letto il tuo post sul dopo-elezioni e mi ci sono ritrovato. Tornerò senz’altro.
    Piero

    (PS. Grazie per le belle parole. Un caro saluto)

    Mi piace

I COMMENTI SONO GRADITI

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...