CANZONE DELLA NOTTE CHE SI FA GIORNO

Henri Rousseau LE DOUANIER - La zingara addormantata

La goccia d’acqua del  mare, fresca,  torna alla fonte

e sul sentiero, libera del peso del sale,

allegra saltella cantando argentina.

Infine, sulla cima del monte,

spensierata si tuffa.


La gemma odorosa, candida perla, torna sul ramo

e, lì, la sua pelle, sognando il bacio del sole,

si concede alla carezza del vento.

Poi, alla velata rugiada

le  labbra disseta.


La pallida falce di luna, nascondendosi, torna alla notte

e dietro la siepe di stelle, corteggiata dal buio,

si concede il suo primo rossore.

Dolce, infiammata, al sogno

i fianchi abbandona.


La morbida ombra notturna, sensuale, torna a danzare

e sotto la luna, raccolti i capelli corvini,

si scioglie nel languido lago di luce.

Infine, sazia d’amore,

sospira felice.


10 thoughts on “CANZONE DELLA NOTTE CHE SI FA GIORNO

  1. Tutto ritorna al suo inizio.
    il primo pianto, i primi passi,
    l’innocenza che si trsforma in colpa.
    la bellezza della giovinezza e …
    …poi si torna a ritroso, sull’albero
    dell’ “origine.

    Come sempre: ti applaudo
    Mistral

    Mi piace

  2. un bacio, Mistral.
    (il post l’ho riscritto, se vuoi rileggilo)

    P.S.
    Tutto torna all’origine.
    E’ anche un canto di orgoglio: la morte ritorna alla vita, al vita al suo Creatore e il Creatore al Nulla che fu, prima dell’Origine.
    E già lì, puoi trovare la mia anima, acuto occhio sensibile, che scruta nel buio e tutto già vede.

    Mi piace

  3. Non ho mai avuto dubbi sulla
    finezza e delicatezza della tua anima.
    Potrei trovarti dapperttutto, e rileggere
    all’ infinito le tue emozioni.

    Grazie Piero
    Buona domenica
    Mistral

    Mi piace

  4. …delizioso canto alla vita, io te ne porto via un pezzo :
    La goccia d’acqua del mare, fresca, torna alla fonte
    e sul sentiero, libera del peso del sale,
    allegra saltella cantando argentina.
    Infine, sulla cima del monte,
    spensierata si tuffa.
    …ti porto via questo pezzo che mi rallegra, voglio liberarmi dal peso del sale, la tristezza che mi assale senza tregua e voglio tuffarmi spensierata nella vita , voglio essere egoista ed iniziare a pensare per primo a me stessa e gli altri dopo di me.
    Un beso domenicale.

    Mi piace

  5. Grazie e buona domenica anche a te Mistral.
    Spero sia stata una buona giornata anche per te.
    Io sono andato a godermi un pò d’arte in giro per Roma, alla GNAM, che non è il museo migliore di tutti, ma sta in un posto che a me piace davvero tanto, a Valle Giulia, nel verde, tra costruzioni neoclassiche, bianche, alte, piene di colonne … certo sanno un pò di pacchiano, ma sono nobilitate dalla luce che vi brilla intorno, verde delle grandi chiome alte, bianca dei riflessi del sole sui marmi candidi, azzurra che cade dagli squarci di cielo aperto come una coperta su tanta bellezza…
    Mi piace proprio quella parte di Roma.

    Mi piace

  6. Ciao, Paolè, buona domenica anche a te e grazie.
    Spero che il pezzo che ti sei portato via ti sia stato vicino e tu lo abbia sentito come tuo. Lo so che il tuo è l’egoismo della vita, dell’affetto, quello innocente che vuole solo sentire il bene …
    E come l’egoismo dei bimbi.

    Mi piace

I COMMENTI SONO GRADITI

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...