CHIAVISTELLO DEL TEMPO

La fotografia che rese reale il surreale: "Dalí Atomicus" di Philippe Halsman, 1948.

Quale altro bene prezioso, figlio mio, posso darti,

se non le chiavi che aprono il mistero del mondo?

La lingua che parlarono, primi, i selvatici uomini;

i disegni che i sicuri architetti, all’alba dei tempi,

tracciaron superbi nella notte inviolata; la scia

dell’orbita ellittica della languida luna d’argento.

Cosa posso donarti, figlio diletto, perchè mi perdoni

l’egoismo assoluto che, in una fresca notte stellata,

volle che amassi tua madre più intensamente che mai

e volle lasciarmi il nodoso bastone del tuo legno prezioso?

Quale dono più caro dello scrigno in cui, segreto, è riposto

il mistero dell’oscuro rito officiato dagli antichi maestri,

e che diede l’inizio al movimento degli universi perfetti?

Posso farti conoscere le rotte degli astri, se vuoi, le vie

invisibili delle navi stellari perdute nello spazio infinito

tracciate nella carne del tempo, il sogno, la meraviglia!

Posso svelarti segreti e misteri, figlio della mia carne più esposta.

Posso spiegarti … mostrarti … indicarti …

la direzione … la mappa … la de-stinazione …

Questi doni posso lasciarti , stasera, mentre m’innalzo

sulla cresta dell’onda che corre, e s’infrange, nella tempesta,

stasera. Io che ingoio i malinconici sospiri nascosti, io, squassato

dal peso degli anni e dalle ferite che straziano il mio cuore impazzito.

Posso farti questo regalo che ti aprirà le porte del tempio

dove solo gl’iniziati avranno l’accesso ! Ma bada, figliolo mio adorato,

nessuno vorrà riconoscere l’immenso valore del dono che avrai!

E soffrirai. Per un regalo così maledirai le tue carni che furono mie !

Il veleno inietto dentro di te, senz’antidoto e senza rimedio !

Vedrai i colori dell’iride e il nome darai alle stelle e ai pianeti,

ti obbediranno mansueti i docili elementi che i chimici rubarono a dio.

Siederai su un trono più alto di qulsiasi re, nella Reggia sull’Olimpo Celeste…

Ma m’odierai, domani, ritrovandoti solo ! Coraggio dovrà avere il tuo cuore,

una gran dote d’amore, passione,  voluttà che nessun altro saprà riconoscere.

Non capirà la tua amante che chiederà il tuo ultimo gemito, il tuo scettro, tua vita.

Non capirà tua madre, che tradirai, mentre t’involi nel tuo cielo infinito !

Dovrai voltare le spalle al tuo povero padre, che senza capire, domani, piangerà.

Ma il tuo mondo è il futuro, il domani, la vita, che coglierai nel suo senso profondo

inserendo la chiave, che oggi t’affido, figlio mio che parti, nel chiavistello del tempo.

 

Annunci

4 Replies to “CHIAVISTELLO DEL TEMPO”

  1. Caro Piero, hai toccato le corde
    del mio cuore, commosso dal tuo dono
    Ti sei privato delle tua sapienza e
    l’hai donato a tuo figlio.
    Hai messo nelle sue mani e nella sua anima
    un tesoro unico e senza prezzo.
    Sono certa che anche se una piccola parte di te
    vive con tuo figlio, lui è speciale come il padre.
    La tua chiave continuerà a vivere per sempre

    Grazie caro Piero
    Un abbraccio
    mistral

    Mi piace

  2. Grazie a te, cara Gina.
    Sei troppo generosa nei tuoi commenti. Molto più modestamente, credo che per i nostri figli il meglio che possiamo fargli, come dono, è una coscienza critica, l’apprezzamento per qualche valore sano, il desiderio di capire il mondo, la consapevolezza che se ci si ferma alla superficie delle cose – ai valori superficiali che vanno tanto di moda oggi, soldi, potere, fascino… – non si è vivi veramente, ma si è solo dei manichini mobili…
    Questo potrebbe non coincidere con l’idea di felicità che oggi domina e quindi …

    Mi piace

  3. I brividi mi sono venuti leggendo i tuoi versi, Pietro.
    Sono parole che nascono dall’anima, le tue. Sono belle e profonde più di qualsiasi oceano. Toccano il cielo e smuovono l’universo intero…
    Io, non sarei capace di scrivere in miglior modo!
    Davvero mille e più complimenti! Mi hai tolto le parole e fatto riflettere … Buona serata
    Un abbraccio caro
    Luisa

    Mi piace

I COMMENTI SONO GRADITI

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...