MIRACOLO

Adolphe William BOUGUERAU - COUPIDON

Guardo negli occhi la Vita e vedo sbocciare il miracolo.

Nel tiepido Sol germina Gaia, calda gravida Femmina !

Fertile Terra gemita di dolce piacere, il ventre incatenato

al maschio gamete che e insemina l’evanescente rugiada.

 

La pioggia rigenera la foresta e sgorgano i fiori dai rami,

come petali alati dalle spalle di possenti angeli imberbi.

S’irrora la campagna, imbevuta di tintinnio cristallino,

posseduta dal ruscello che penetra nel suo utero verde.

Sento cantare gli uccelli, correre i venti.  Scrosciano i mari.

Sode, come pure vergini caste, s’offron le rotonde colline,

puntuti seni che accarezzo, eccitato, con la forza degli occhi

mentre si mesce il vino rubino dalle procaci vigne puttane.

Poco più in là piangon le vedove i morti del fronte di guerra.

Madri superstiti allo strazio che diè loro la morte contronatura.

Eterna passione del Cristo, appeso innocente alla Croce crudele,

godimento dell’empio vizio volubil dell’uomo, bestia feroce.

S’alzan gl’incenzi, i canti , le vane preghiere di preti ortodossi.

I paramenti, gli altari … segni d’impotente superbo potere …

Nessun male può esser cancellato, nessun pianto degli occhi

di madre asciugato ! Il miracolo è intorno. Il miracol,  è vita !

Annunci

2 Replies to “MIRACOLO”

  1. Buongiorno caro Piero.
    Avrei tanto bisogno di un piccolo
    miracolo, ma sono contenta lo stesso
    “ammirando il tuo miacolo”.

    Un abbraccio
    Mistral

    Mi piace

I COMMENTI SONO GRADITI

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...