LA PORTA

Dorothea Tanning, “Eine kleine Nachtmusik”

Bussa forte, di fuori, la vita. Batte impaziente !

Ma, lenta, resiste la porta. Cigola. Stride.

Geme, dolente, sui cardini ruggi.

Scricchiola. Vibra. Poi freme.

E cede. E s’offre alla vita,

ardìta, ruggente.

Saziami !

Urla.


…  e inghiotte … tracanna  …

d’un fiato

… un sorso di mondo …

Lùbrica, ebbra, vita, m’attorni. M’abbracci, vogliosa.

Son pieno di te, mia rosa ! Suggo  una goccia,

mia amante, una tua stilla fragrante,

mio raggio di luce abbagliante.

Mia fiamma, scintilla.

T’offri tu a me !

Baciami !

Urlo !



… e inghiotto … tracanno …

d’un fiato

… un sorso di mondo …

O bacio di sole volto al tramonto. O cuore, rosso, d’un fiore !

Matura creatura ! Ingiallisci, ad un canto. Vacilli.

Traballi, barcolli.  Invano, ora, t’appoggi !

Ti scuote un tremore, una scossa.

Poi, uno schianto. T’abbatti !

Stella caduta ! Fuggita

dal ciel !


Marcella Cerra “Particolare dell’ordine nel disordine”

 

Annunci

I COMMENTI SONO GRADITI

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...