CAMMINERO’

Camminerò.

Camminerò e camminerò.

Ho l’orizzonte, davanti, un oceano di liquido argento.

Lo vedo.

Si staglia nitido, lì, e disseta i miei occhi,

bramosi di luce, assetati. Si, è lì

che mi voglio bagnare.

Camminerò.

E pur sempre andrò avanti.

Ancora più avanti. Nessuna forza mi potrà trattenere.

Io obbedisco.

C’è il genere umano in me, vagabondo, che ha deciso.

E vuole andare, oramai! E’ il desiderio, il bisogno,

la libera volontà.

Camminerò.

Raggiungerò quella linea, laggiù, all’orizzonte.

Sulla terra nessun confine mi potrà contenere.

Lo so.

Non basteranno gli spazi sconfinati dei mari.

E varcherò, deciso, le terre dei ghiacci, e i deserti,

e le steppe infinite.

E Camminerò.

L’amore, così, quando verrà,

mi sarà accanto, per sempre, compagno.

Lo sento.

E le stagioni, nel cuore, con Eros e Afrodite,

scorreranno leggere, come ruscelli dai monti,

ansimanti.

Camminerò.

Camminerò e camminerò.

Non conterò più i miei giorni, tiepidi e lustri, o i soli.

Oh, no !

Ne le gelide notti, o i cieli roventi, o le ferme bonacce !

Nessuna misura. Nessuna prigione. Nessun presagio

di morte !

Andrò.

Gli occhi infissi al domani, le mani protese.

Andrò, col cuore in tumulto, in fervida attesa.

Lo faccio per te.

Si, figlio mio diletto, mia cara compagna di vita,

e tu, mia madre, e tu mio padre, e voi tutti,

cari fratelli di tutta la terra !

Camminerò.



Annunci

I COMMENTI SONO GRADITI

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...