TRIP


Viaggiare, si, si viaggiare ancora, per sempre, per il mondo intero, per cercare quello che c’è in fondo alla nostra anima, per cercare il nostro destino, per avere una nuova identità.

Si, viaggiare, con una valigia, o con un baule, o con mille cappellini.

Oppure legati allo spago di un palloncino. O nel sottofondo di un TIR che gira il mondo come una nave pirata, con la benda sull’occhio e un teschio attaccato come stemma sulla targa.

Viaggiare, si viaggiare. Perforando il cupo mantello di una nube clandestina che rapisce il cielo ed il sole e le stelle.

Viaggiare, sperando che un raggio di una cometa sperduta ci indichi ancora la strada.

Viaggiare a ritmo di musica, dondolati dalle onde, cullati dagli ammortizzatori che beccheggiano molli.

Viaggiare, viaggiare fino alla fine del mondo, fino allo sfinimento, fino all’asfissia.

Viaggiare per arrivare.

Viaggiare e non arrivare da nessuna parte…



Tutte le parole sono un viaggio, ed ogni viaggio è un mare di parole.

Un viaggio in un mare senza fondo, nel quale le parole si perdono come le onde all’orizzonte, come le speranze nel chiasso di ogni giorno…

Viaggiare, viaggiare per avere un futuro nelle mani.

Un futuro che spezza le mani, fa sanguinare le nocche, ma tiene legata la valigia dei sogni.

… Oh, la valigia dei sogni…

E’ sempre piena la mia valigia.

Piena e zeppa di sogni mai sognati, di sogni increduli di essere al mondo, di sogni che sbattono sempre allegri per uscire…

La valigia dei sogni…

E’ di cartone graffiato, ma non importa. E’ ferita e sanguina.

E’ solo una casa stretta per il mare di sogni che tutti gli uomini hanno mai messo al mondo…



Viaggiare e raccontare, poter raccontare il proprio viaggio.

Conoscere le parole per poter raccontare, conoscere l’animo che stringiamo nel cuore, conoscere l’animo di chi ci sta difronte ad ascoltare, conoscere i sentimenti per farci ascoltare.

Conoscere la lingua per parlare.

conoscere la lingua per farci capire.

Conoscere la lingua per parlare agli uomini, la lingua per farci capire da tutti, da tutti gli uomini, da quelli con la elle bianca, e da quelli con gli occhi a mandorla, e dagli altri con i capelli ricci ricci, e da quelli che non sanno parlare o scrivere o disegnare.

Parlare indicando il cielo e le stelle, la luna e le montagne, o le correnti del mare, o il corso dei fiumi, o il moto della terra…

Parlare guardando negli occhi il sorriso di chi c’è di fronte.

Parlare e vedere il vuoto che si riflette solitario nello specchio che piange…

Viaggiare.

Raccontare…

Quante storie ci sono lungo le strade carovaniere, o nelle notti infinite dei marinai, o nei ponti radio dei piloti d’aeroplano…

Oh, si, il mondo sembra piccolo, quando viaggi. E il tempo breve, troppo breve, per qualsiasi racconto. Che muore sulle labbra di chi racconta, malinconico, ricordando il ricordo che vive malinconico  nella casa della memoria.

Raccontare i racconti degli dei che viaggiarono nell’infinito ancora inesplorato che c’era nel cuore degli uomini agli inizi…



Viaggiare per gioia.

Viaggiare  per piacere.

Viaggiare per necessità.

Viaggiare per bisogno.

Viaggiare per fame.

Viaggiare per lavoro.

Viaggiare per cercare un lavoro.

Viaggiare col passaporto.

Viaggiare con la scorta.

Viaggiare come clandestini.

Viaggiare con i vestiti stirati nuovi nuovi.

Viaggiare nudi.

Viaggiare per cercare l’acqua.

Viaggiare per esplorare il mondo.

Viaggiare per imparare le lingue.

Viaggiare per conoscere gli uomini.

Viaggiare…

Viaggiare senza meta.

Viaggiare…

Viaggiare senza una meta.

Viaggiare per illusione.

Viaggiare.

Viaggiare verso un’isola.

Viaggiare verso un’utopia…


Annunci

2 Replies to “TRIP”

  1. Questo post, a metà mi ha messo tristezza…mi sono resa conto che non ho più sogni, e senza sogni non si viaggia neanche, sto come in un tempo sospeso, ma il tempo va lo stesso, è il mio io che è fermo.
    Ciao, spero che a Roma ci sia il sole, qua piove.

    Mi piace

I COMMENTI SONO GRADITI

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...