METAMORPHOSIS

  

No. Nessuna intenzione di mettere a confronto le cose con se stesse.

Le cose, lo so, cambiano col tempo e non si possono giudicare i cambiamenti che il tempo porta alle cose.

Il tempo cambia le cose, consuma le cose materiali, le pietre, il marmo, le mura con i merli, o le nostre armature, il nostro scheletro.

Lo specchio ci restituisce l’immagine delnostro volto di giorno in giorno modificato da impercettibili differenze, che non vogliamo neanche fissare.

Non ho neppure intenzione  di mettere a confronto i cambiamenti che il tempo porta alle cose che prive di sostrato materiale, che sono senza sostanza, che non sopportano la gravità del peso.

Come una canzone, per esempio.

Nessun confronto, quindi. Stasera nessun confronto fra un prima ed un dopo. Fra un come’eravamo ed un come siamo.

Ma un viaggio, si. Quello si che voglio farlo!

Un viaggio nel tempo.

L’esperienza meravigliosa, fantastica di un viaggio nel tempo, a bordo di una mongolfiera colorata, leggera, che, trasognata, si fa spingere dal soffio delicato del tempo che scorre come una carezza.

Si un viaggio è sempre un’esperienza straordinaria, impagabile, che trasporta l’ordinario, la realtà di ogni giorno, nel regno della meraviglia, oltre le barriere che, ogni giorno, vengono alzate intorno a noi.

MURA

Senza riguardo, senza pudore né pietà,
m’han fabbricato intorno erte, solide mura.
E ora mi dispero, inerte, qua.

Altro non penso: tutto mi rode questa dura
sorte. Avevo da fare tante cose là fuori.
Ma quando fabbricavano come fui così assente!

Non ho sentito mai né voci né rumori.
M’hanno escluso dal mondo inavvertitamente.

K. Kavafis

Con l’aiuto di un amico potrei partire.

Non servono valigie e vestiti.

Nessuna cassa ci lega più al presente travolto dal turbine che sconvolge la nostra realtà.

Nessuna cassa, neanche il nostro stesso corpo, manifestazione materiale del nostro essere.

Con l’aiuto di un amico, con un piccolo aiuto posso partire, viaggiare, andare.

Esplorare la dimensione di quello che cambia, attimo dopo attimo, che si trasforma senza mai modificarsi del tutto.

E’ questo il nostro vivere.

E’ questo l’aiuto che voglio. Andare in sua compagnia, liberi, ad esplorare l’universo sconosciuto del tempo che ci cambia.

E’ questo aiuto, piccolo piccolo che voglio dare ai miei amici più cari.

E’ a loro che ho donato il cuore, un sorriso, una mano.  E’ il loro cuore che voglio come aiuto. Il loro sorriso. La stretta forte delle loro mani.

  

La metamorfosi innescata dal tempo ci prende e ci modella, come la pioggia fa con le cime dei monti, la tempesta con i rami degli alberi, la primavera con i petali dei fiori.

A cavallo del soffio che ci dondola non ci accorgiamo di volare tanto in alto, così lontano.

E non scorgiamo, con la coda degli occhi, le note di una canzone che ci inseguono da vicino, leggere, frizzanti, allegre, dolci, delicate, come uno stormo di rondini che garriscono.

E non ci rendiamo conto che anche loro, con noi, le mille e mille sette note immutabili, si trasfigurano ad ogni istante, prendono le rughe sul volto, incanutiscono la chioma.

Ma come loro, anche noi, restiamo sempre uguali. Immutabili.

Ecco, trasferiamo alla canzone, compagna del nostro viaggio, il magico potere del ritratto di Dorian Gray: invecchierà lei, la vecchia canzone, invecchieranno loro, per noi, le sette note immutabili e perennemente in movimento, quelle minuscole increspature sul pentagramma, invecchieranno loro al posto nostro, che siamo infinitesime increspature sulla superficie levigata del mare del tempo.





  

With A Little Help From My Friends

Cosa penseresti se cantassi in modo stonato,
ti alzeresti e mi abbandoneresti ?
Prestami ascolto e ti canterò una canzone
e cercherò di essere intonato.

Oh, ci riesco con un piccolo aiuto dei miei amici
Mm, sto benissimo con un piccolo aiuto dei miei amici
Mm, ci proverò con un piccolo aiuto dei miei amici

Cosa faccio quando il mio amore se ne va
(ti preoccupa essere solo ?)
Come mi sento alla fine della giornata,
(Sei triste perché sei da solo ?)

Oh, ci riesco con un piccolo aiuto dei miei amici
Mm, sto benissimo con un piccolo aiuto dei miei amici
Mm, ci proverò con un piccolo aiuto dei miei amici

Hai bisogno di qualcuno
Ho bisogno di qualcuno da amare
Potrebbe essere chiunque
Voglio qualcuno da amare.

Crederesti in un amore a prima vista
Sì, son sicuro che succeda sempre
cosa vedi quando spegni la luce
non posso dirtelo ma so che è mio,

Oh, ci riesco con un piccolo aiuto dei miei amici
Mm, sto benissimo con un piccolo aiuto dei miei amici
Mm, ci proverò con un piccolo aiuto dei miei amici

Hai bisogno di qualcuno
Ho solo bisogno di qualcuno da amare
Potrebbe essere chiunque
Voglio qualcuno da amare.

Oh, ci riesco con un piccolo aiuto dei miei amici
con un piccolo aiuto dei miei amici

Annunci

Un commento Aggiungi il tuo

  1. teoderica ha detto:

    M’hanno escluso dal mondo inavvertitamente.

    K. Kavafis

    Questo verso da solo avrebbe fatto un post.
    E’ stato bello il viaggio, è un po’ quello che sto facendo io, un viaggio a ritroso con le cose e le musiche e le poesie che mi hanno colpito dippiù ( bello il pezzo di Joe Cocker era uno dei miei preferiti da ballare col corpo e con la testa, tenendo gli arti in “scossa”) sai non sapevo ballare, ma ballavo lo stesso andando a tempo con la musica, come un sabba.
    A me Dorian Gray mi ha sempre inquietato, ho letto il libro due volte e Dorian alla fine pagherà tutto, diversamente da te io dico che anche la musica, gli spartiti, i libri, avranno le loro rughe come noi ex figli dei fiori……….ma sono il bello e l’ emozionante è intatto, ed infatti ascolto i tuoi video e salto sulla sedia col sedere.
    Ciao.

    Mi piace

I COMMENTI SONO GRADITI

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...